QUADRIFOGLIO DUE SC ONLUS

La Cooperativa Sociale Quadrifoglio Due S.C. Onlus, di seguito Quadrifoglio Due, viene costituita a dicembre 2012 con sede legale in Pinerolo (TO). Retta dal principio mutualistico, si pone l’obiettivo di creare e salvaguardare l’occupazione di tutti i propri soci.

Missione

Centralità dell’utente: ogni persona è da noi considerata un patrimonio di qualità personali, sviluppato attraverso un’esperienza di vita specifica. Per tale ragione i nostri operatori ne garantiscono il riconoscimento dei bisogni, la tutela della dignità ed il rispetto dell’autonomia e dei valori.

Eguaglianza ed imparzialità: nella presa in carico e nell’erogazione del servizio.

Partecipazione: ogni proposta o osservazione degli utenti viene valutata come contributo al miglioramento del servizio.

Continuità: la nostra Cooperativa adotta tutte le strategie finalizzate alla prevenzione del turn over ed un’organizzazione attenta che garantisce il corretto e regolare funzionamento del servizio.

Efficienza ed efficacia: il nostro costante orientamento al miglioramento continuo è un principio che viene trasmesso a tutti coloro che operano nei servizi da noi gestiti. L’orientamento alla qualità è sostenuto da strumenti di valutazione ed è fondato su principi e norme condivise e riconosciute.

L’ottimale erogazione dei Servizi è inoltre sostenuta attraverso:

  • l’investimento nella ricerca, nella progettazione e nella formazione del personale: siamo convinti che nuove soluzioni organizzative e tecnologiche ed una costante attenzione ai bisogni formativi assicurino alti livelli professionali del personale impiegato, soluzioni innovative da impiegare all’interno dei servizi e di conseguenza attenzione al benessere finale dell’utente.
  • l’integrazione con il territorio: al fine di realizzare una presa in carico globale degli utenti e di tutti i loro bisogni, compreso quello di socializzazione, consideriamo indispensabile un lavoro di rete, che garantisca la qualità della risposta in termini di dinamicità, flessibilità, specificità ed efficienza. Nell’ottica di integrare il lavoro svolto all’interno del servizio con l’esterno, viene posta grande attenzione al rapporto con le famiglie, il volontariato e gli altri servizi territoriali.

Tipologia di servizi erogati

Servizi socio-assistenziali e sanitari alla persona in strutture quali Cottolengo, Case di Riposo e Residenze Sanitarie Assistenziali;

  • Asili Nido e Centri estivi;
  • Servizi di Assistenza Scolastica;
  • Servizi di Pre e Post Scuola;
  • Iniziative di supporto educativo, ricreativo, assistenziale ai giovani e alle famiglie;
  • Supporto minori a rischio;
  • Attività di servizi alberghieri, di ristorazione, pulizia, lavanderia, servizi generali all’interno delle strutture.
  • Numerosità dei servizi

La cooperativa ad oggi eroga principalmente le seguenti attività nei diversi servizi:

Assistenza alla persona

Declinata sia nelle strutture residenziali sia nei servizi domiciliari, a favore di persone non autosufficienti o parzialmente autosufficienti (anziani e adulti con disabilità), è svolta secondo un approccio centrato sui bisogni della persona, non solo fisici ma anche relazionali. Il personale assistenziale, qualificato secondo i requisiti delle normative regionali e continuamente formato, lavora in stretta sinergia con le figure sanitarie coinvolte (medici curanti, infermieri, ecc.) al fine di raggiungere pienamente gli obiettivi previsti dai Piani Assistenziali Individualizzati di ciascun utente/residente, prestando particolare attenzione al benessere e all’autonomia della persona nella realizzazione delle attività quotidiane (igiene personale, alimentazione, deambulazione, ecc.)

Educazione

L’attività educativa della Quadrifoglio Due spazia dai servizi per la prima infanzia (nidi e micronidi) all’assistenza scolastica a favore di alunni con disabilità ai programmi riabilitativi nelle strutture per persone anziani o disabili, assumendo quindi accenti più pedagogici o più sanitari a seconda dei destinatari interessati. Elementi comuni sono tuttavia l’attenzione posta al raggiungimento, recupero, mantenimento dell’autonomia da parte dei beneficiari e l’importanza della comunicazione quale mezzo di espressione, relazione e formazione personale, anche e soprattutto nelle sue forme alternative: dalla “didattica delle emozioni” nei nidi alla Comunicazione Alternativa Aumentativa nell’apprendimento scolastico alla musicoterapia con le demenze senili. Il personale impiegato nelle attività educative, infatti, non si compone di soli Educatori (con formazione socio-pedagogica o sanitaria) ma anche di terapisti specializzati in tecniche educative innovative. In ambito scolastico, l’attività di educativa si espleta inoltre attraverso servizi integrativi quali le attività ricreative e l’aiuto compiti nei servizi di anticipo e prolungamento dell’orario scolastico, la sorveglianza durante il trasporto con scuolabus e durante la mensa, l’animazione nel periodo estivo.

Attività sanitarie

L’attività sanitaria è espletata principalmente all’interno delle strutture residenziali, attraverso le prestazioni degli Infermieri che collaborano strettamente con il personale medico e riabilitativo e coordinano il lavoro degli operatori assistenziali. La formazione continua secondo gli standard ECM assicura alti livelli di professionalità, garantendo la capacità degli infermieri non solo sotto il profilo delle tecniche di intervento ma anche nel lavoro di équipe.

Attività ausiliarie

Le attività ausiliarie completano i servizi alla persona sopra descritti garantendo il comfort e la sicurezza negli ambienti in cui si svolgono e la soddisfazione di alcuni bisogni essenziali della persona e della vita in comunità: igiene degli ambienti, lavaggio e stiratura degli indumenti personali e del materiale tessile, preparazione e distribuzione dei pasti, manutenzione ordinaria e straordinaria di arredi, attrezzature, parti strutturali ed aree verdi.

Attività amministrative e di consulenza

Possono sia riguardare le attività di supporto all’ordinario funzionamento dei servizi, svolte da personale impiegato nell’unità operativa o presso la nostra sede centrale (segreteria, centralino, riscossione rette), sia costituire un servizio a sé stante, come nel caso del servizio bibliotecario.

Funzioni di coordinamento

Ogni servizio possiede una figura principale di riferimento (Coordinatore/ Referente/ Direttore/ Responsabile di appalto) per la gestione del personale e per l’interazione con l’Ente committente, cui possono essere assegnate ulteriori funzioni o affiancate ulteriori figure di supporto (per il governo assistenziale nelle residenze per anziani, il coordinamento pedagogico nei nidi, per la supervisione psicologica a titolo esemplificativo) a seconda del tipo e della complessità dei servizi affidati. Pertanto nelle funzioni di coordinamento o aiuto-coordinamento ritroviamo professionalità quali Assistenti Sociali, Psicologi, Coordinatori infermieristici, Pedagogisti.